Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LETTERATURA: I MAESTRI: Prezzolini – Pizzetti #21/29

16 Novembre 2009

[da: Il tempo della Voce”, Longanesi & C. – Vallecchi, 1960]

Parma, 18 settembre 1909

Caro Prezzolini,

non pensar male di me: sto lavorando a continuare gli articoli per la Voce. Ora sto scrivendo il capitolo sulle scuole di studi complementari: il quale sarà, nel volume, il terzo capitolo. Il secondo tratterà dei corsi principali (programmi di studi e d’esami, ecc.) ma non lo pubblicheremo sul giornale, lo serberemo pel volume: tanto più che dovrò trattarvi dei programmi da un punto di vista puramente tecnico, e molti lettori della Voce non potrebbero seguirmi, con interesse.
Ho scritto l’altro ieri per la seconda volta a Napoli per avere il regolamento e i programmi vigenti in quel Conservatorio (li conosco solamente in parte) ma non ho ancor ricevuto risposta: io posso andar avanti lo stesso a lavorare anche senza quel regolamento e quei programmi: ma per essere sicuro di alcune mie affermazioni mi bisogna consultarli.
Ti dirò che i miei primi articoli pubblicati sulla Voce mi hanno procurato alcune lettere, da colleghi noti e ignoti, alcune delle quali mi hanno fatto pia ­cere, altre mi hanno nauseato, ma convinto sempre più della necessità di dire le cose come stanno, ma (rimato sempre più nel mio proposito di dir tutta la verità con tutta la forza e la chiarezza possibile. Ti mostrerò poi, quando vengo a Firenze, qualcuna di queste lettere. Quanti vigliacchi al mondo! Forse più I vigliacchi che imbecilli: ed è tutto dire.
Da alcuni giorni ho ripreso lo studio e l’osservazione dei regolamenti e programmi dei quali voglio trattare: e più li studio e li osservo e più li trovo documenti e monumenti di ignoranza di asineria di cretineria.
A proposito di queste tre… qualità che sono disgraziatamente comuni a tanta gente, e anche a tanti miei colleghi, io avrei pensato di scrivere per La Voce, e anche per il volume, un Intermezzo nel quale narrerei aneddoti (ne dissi qualcuno a Bastianelli che li tro ­vava degni di essere conosciuti pubblicamente), ci ­terei brani di lavori critici (!) di professori dei nostri Istituti musicali, citerei qualcuno degli articoli più stupefacenti dei regolamenti… Ti va l’idea?… Sarebbe, dovrebbe essere, un Intermezzo di documenti così si ­gnificativi così dimostrativi della mentalità della cul ­tura di molti professori e cosiddetti artisti italiani che potrebbe agire come un ferro rosso su una piaga.
Sono andato ieri un momento in bottega da Orsatti: la Voce va benissimo, finalmente, anche qui. Delle copie che arrivano non ne resta una sola invenduta. Evviva!
Degli ultimi articoli pubblicati dalla Voce mi sono piaciuti sopra tutti il tuo « II due in uno » e l’« Ani ­ma in poltrona » di Papini. E mi è parso veramente bello lo studio del Cecchi sul Pascoli: mentre che i suoi articoli precedenti su Benelli e Gozzano, il primo specialmente, mi avevano interessato sì ma non per ­suaso: forse non li lessi abbastanza attentamente e non li avrò intesi bene.
Io credo che dovrei venire costì, per assistere agli esami di riparazione, nelle materie complementari, all’Istituto, verso la metà d’ottobre. Prima però ti scriverò ancora e ti manderò certamente questo arti ­colo al quale sto lavorando.
Nella tua ultima lettera mi promettevi di farmi man ­dare dal Ricciardi i due volumi usciti della Bibl. Contemp. d’Italia. Ti ringrazio: mi saranno carissimi. Me li prestò in giugno Bastianelli per pochi giorni: e li lessi, ma in fretta, e vorrei rileggerli con calma.

Un saluto cordiale dal          

tuo
Ildebrando Pizzetti


Letto 1513 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart