Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LIBRI IN USCITA: “La vita sospesa” di Michela Tilli, Fernandel

25 Maggio 2011

Il 22 maggio  è uscito  per Fernandel un esordio molto interessante: “La vita sospesa” di Michela Tilli.

La storia è quella del chirurgo milanese Damiano, un “cuore in inverno” per via di un evento traumatico vissuto in adolescenza, che leggendo un libro vi ritrova – incredibilmente – raccontata la sua storia per filo e per segno. Subito si mette sulle tracce dell’autrice misteriosa e noi lettori seguiamo la vicenda su due piani: il racconto del passato di Damiano nel libro e la sua “caccia” nella vita vera. Chiunque si celi dietro allo scritto, questa strana lettura influenza l’uomo che si trova costretto a ripensare e a modificare a poco a poco il suo atteggiamento nei confronti del mondo circostante, soprattutto di chi gli sta vicino.

In definitiva, il libro è un atto d’amore nei confronti dei libri, soprattutto di certi libri, in grado di cambiarti la vita. Vi assicuro che è un romanzo sorprendente, sia per lo stile della scrittrice (misurato, pudico quasi e insieme coinvolgente), sia per le svolte narrative che mette in campo.

La vita sospesa  di  Michela Tilli
Pagine : 200
Prezzo : 14,00 €
ISBN : 978-88-95865-46-1

In LIBRERIA il 22 maggio

Quando la parola come un bisturi recide e sana

Che effetto fa leggere un racconto e scoprire che il protagonista ci assomiglia in modo impressionante?
Per Damiano Galaverna, medico quarantenne di successo che vive in un presente asettico senza ricordi e senza progetti, ritrovare la propria infanzia in un libro è sconvolgente. Chi si è preso la briga di mettere la sua storia nero su bianco, rievocarne i fantasmi e confessare verità che lui stesso non ha mai raccontato a nessuno?
Non sarà difficile svelare il mistero, ma ormai il meccanismo perfetto che con tanta fatica Damiano aveva costruito si è inceppato. Mentre intorno a sé crollano le barriere che proteggevano la sua vita dalle vite degli altri, fanno irruzione nel suo spazio le persone più improbabili: un’odiatissima collega, una prostituta devota di una dea voodoo, la madre ostinata di un paziente. Persino chi credeva di conoscerlo bene comincia a guardarlo con occhi diversi, e tutto ciò lo obbliga a riflettere su se stesso.
L’uomo che si sentiva a suo agio solo nella divisa da chirurgo, a osservare la realtà attraverso un microscopio elettronico, e a impartire ordini perentori, si sorprende a girovagare per una Milano imbiancata dalla neve, silenziosa e quasi bella sotto un cielo color perla. Camminando in quella città magica e irreale, sotto la luce aranciata dei lampioni, riscopre l’entusiasmo che aveva da bambino e all’improvviso gli sembra di avere molto tempo a disposizione, come se l’alba si potesse prolungare all’infinito: «Si sentiva come se fino a quel momento avesse vissuto la vita di un altro, e ora fosse in procinto di riprendersi la sua, ma con calma, senza furia, come se la sua giusta dimensione fosse l’eternità ».

Lucia Piani – ufficio stampa Fernandel
Via Col di Lana, 23 – 48121 Ravenna
Tel. 0544 401290 – Fax 0544 1930153
email: ufficiostampa@fernandel.it
web: http://www.fernandel.it/
cell. 327 5778817


Letto 2385 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart