Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui

CAPANNORI (Lucca): Cinema: I giorni della memoria

22 Gennaio 2013

Comune di Capannori


I   GIORNI   DELLA   MEMORIA

Il muro oltre l’idea: il cinema

a cura del Circolo del Cinema

Introduce e coordina Gianni Quilici

Abbiamo scelto due film che rappresentano al meglio le ragioni politiche e sociali, psicologiche e filosofiche, per cui il muro e i muri sono deleteri e producono solo violenza e dolore. Due film avvincenti che colpiscono il cuore e l’intelligenza e che consentono di ampliare i nostri orizzonti geografici e esistenziali. Buona visione

 

ARTE’. CAPANNORI, via Carlo Piaggia
ore 21

Mercoledì 18 gennaio 2013

Madri di Barbara Cupisti. Durata: 89 min.

Il dolore di una madre per la perdita di un figlio è il più straziante. Ed è quello che Barbara Cupisti sceglie di raccontare nel documentario Madri, drammatico e commovente road movie girato tra Israele e Palestina, un viaggio tra le testimonianze di alcune donne israeliane e palestinesi che hanno vissuto questo dramma. Alle loro parole e ai loro volti è affidato infatti tutto il film, un documentario arricchito da strazianti filmati di repertorio superati in intensità dai tragici racconti di queste madri, tutte molto diverse tra loro per estrazione sociale, religione e stile di vita. Un film assolutamente da vedere.

 

Mercoledì 6 febbraio 2013

La zona di Rodrigo Plà. Con Daniel Giménez Cacho, Maribel Verdú, Carlos Bardem, Daniel Tovar. Drammatico, durata 97 min. – Spagna, Messico 2007.

 

La zona è il film d’esordio del regista uruguaiano Rodrigo Pià, salutato con molti premi in tutto il mondo,

L’inizio: un muro alto e impraticabile separa la Zona, un quartiere residenziale e abbiente di Città del Messico, da un mondo di baracche e di miseria. Un temporale e il crollo di un cartellone pubblicitario provocano una breccia, dove si infilano tre adolescenti delle favelas in cerca di denaro e di fortuna. Ma due di loro muoiono abbattuti dai colpi della sorveglianza, soltanto Miguel trova rifugio nella cantina di una villa, mentre i residenti intraprendono una folle caccia all’uomo… Un film di forte impatto emotivo con un montaggio incalzante, che lascia sospesi fino alla fine e che nello stesso ci pone molte domande su chi siamo e dove stiamo andando.


Letto 1498 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart