Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui

Il caso Eluana

8 Febbraio 2009

Invidio coloro che sul caso Eluana Englaro vantano certezze. Io non ne ho, come tanti altri.¬†Anzi, dentro di me si alternano convincimenti contrapposti. Fino a ieri ero convinto che¬†il meglio¬†per Eluana fosse decidere come ha deciso il padre: cessare il nutrimento e l’idratazione. Mi dicevo: sono diciassette anni che Eluana si trova in quella tormentata condizione. Non possono esserci pi√Ļ speranze. Poi mia moglie mi ha detto netta e chiara che se lei si trovasse nella stessa situazione non accetterebbe che si cessasse¬†di assisterla meccanicamente. E allora mi sono chiesto: chi sa quanti casi esistono in Italia¬† simili a quello di Eluana. Magari non saranno trascorsi 17 anni, magari solo uno, o due, o¬†cinque, o dieci.¬†E non se ne parla perch√© nessuno ha chiesto di “staccare la spina”. Forse ci sono tanti genitori, tanti coniugi, tanti fratelli e sorelle, tanti amici, tanti fidanzati, che ancora riescono a vedere scorrere la vita nel loro amato. La natura √® fatta di misteri: ci sono pietre, piante, animali, uomini. Li conosciamo veramente?
Lo stato vegetativo che significa?¬† E’ davvero inconfutabile la risposta della scienza? Mi sono domandato se Eluana non sia entrata invece dentro¬†un altro tipo di vita ancora non riconosciuto. Un encefalo, un cervello che non funzionano, estinguono la vita? Eluana non potrebbe trovarsi in una situazione nella quale¬†sta lottando per tornare a¬†vivere, o addirittura per restarci, anche, ¬†piuttosto che morire, ¬†e non sa come farlo capire agli altri? Ecco perch√© non vorrei essere nei panni di suo padre n√© di coloro che hanno la certezza che Eluana non vive pi√Ļ. Se esiste un aldil√†, che cosa potrebbe dire Eluana a suo padre, incontrandolo? Oggi, dunque, non sono pi√Ļ come ieri, oggi mi si para dinanzi una Eluana che ancora sta combattendo e che dice: fatemi provare ancora; e anche se non ce la far√≤ lasciatemi cos√¨, perch√© tutto √® meglio della morte; io vi vedo, io vi sento, io sono ancora con voi. Non lasciatemi andare. Non stancatevi di me.

Articoli correlati

“Lasciate morire i ragazzi in coma” (Medico e parlamentare del Pdl). Qui.


Letto 1566 volte.
ÔĽŅ

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart