Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

LIBRI IN USCITA: Giovanni Agnoloni e Claudia Daino: “MASTER DESIRE & LADY LIBIDO”

14 Giugno 2010

Cosa accomuna i campi di battaglia della Terra di Mezzo a letti dove si è liberata la furia di un sesso lacerante? Due libri che sembrano non avere punti di contatto e che, in realtà, concertano e condividono tutto.
Due artisti che si apprestano a portare sulle scene l’atto unico di una ricerca multipla.

Chiara Daino, autore e poeta dissacrante, scava nelle pieghe delle passioni e le presenta nude, con il suo Virus 71 (ed. Aìsara), per quella che Tommaso Ottonieri ha definito, nella prefazione: «desertificazione definitiva della Carne». E quel 71 è simbolo, è spartito: recitato con furor attoriale, nella teatralità che Daino applica alla lettera e alla letteratura.

Giovanni Agnoloni, scrittore-saggista ed esploratore dello spirito nella materia, ha trovato nella Terra di Mezzo di Tolkien il punto di partenza per un lungo viaggio nell’animo e nel mondo. E nel suo Nuova letteratura fantasy (ed. Eumeswil) evidenzia i tratti in comune (scovati e spiegati) tra il creatore de Il Signore degli Anelli e autori che hanno descritto il nostro mondo, il mondo come oggi lo subiamo senza trovarvi la ‘chiave’.

In mezzo: il Desiderio, Master Desire, Lady Libido, il nucleo vivo della vita: quello che ci rende profondamente umani.

Daino e Agnoloni, lunedì 21 giugno 2010, alle ore 19,00, iniziano al Lounge Bar BLAm di Milano (via Ronzoni 2) un percorso artistico che li lega, per scardinare i luoghi comuni della poesia e della critica, per ricordare che la letteratura è l’aria che respiriamo e non l’aria che friggiamo. La letteratura è il pane che mangiamo, l’amore che ci strazia e ci consola, il sesso che ci tensiona. Il senso di una direzione. Il viaggio per cui non serve una mappa. Il viaggio che ci mappa: cicatrici e rughe, sorrisi e silenzi.

Presenterà la serata lo scrittore e poeta milanese Franz Krauspenhaar, autore, tra le altre opere, di Era mio padre (Fazi, 2008), Guida letteraria per la sopravvivenza in tempi di crisi (Transeuropa, 2009) e Franzwolf [un’autobiografia in versi] (Manifattura Torino Poesia, 2009).

Il percorso continua

mercoledì 23 giugno 2010, alle ore 18,15, al Joshua Tree Pub di Firenze (via della Scala 37r).


Letto 1512 volte.


1 commento

  1. Comment di Giovanni — 14 Giugno 2010 @ 11:18

    Grazie infinite per l’attenzione, Bartolomeo!

    Giovanni

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart