Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

LIBRI IN USCITA: Laura Liberale: “Maadreferro”, Perdisa Pop

24 Giugno 2012

Laura Liberale
MADREFERRO
Saga familiare minima
Romanzo
Pagine 152 – Formato 11×16,5 cm
Prezzo euro 10,00 – ebook euro 4,50

“Dopo l’interessante Tanatoparty del 2009, nel quale affrontava il tema della morte in maniera decisamente originale, la poetessa (e indologa) Laura Liberale torna al romanzo per affondare la sua penna nei rivoli della memoria intrisa di folklore. Madreferro ci parla di una provincia italiana recondita e misteriosa, con un piglio e un battito che richiamano alla mente numerose suggestioni di livello: la tensione che anima il gotico rurale di Eraldo Baldini e quello ancora più uterino di Thomas Tryon ma anche l’atmosfera cupa di seminali pellicole come The WickerMan.
La storia è ambientata in un paesello, Fabrica, che, come apprendiamo dalla protagonista Laura – dietro la quale si cela in maniera fin troppo manifesta l’autrice – sembra per certi versi rimasto fermo al Medio Evo: poche persone vi dimorano da sempre e da sempre si conoscono, in una condivisione perpetua e inevitabile di eventi, socialità e superstizioni.
La giovane studiosa al centro del libro si era deliberatamente allontanata da questa realtà miope e coesa, arroccatissima sulle proprie convinzioni al punto da somigliare ad un enorme monolite vivente, ma il suo ritorno – motivato dalla necessità di ritrovare una tranquillità e una concentrazione imprescindibili per il proprio mestiere d’intellettuale – riporta a galla traumi non risolti e l’inquietante serie di episodi risalenti al passato si fondono con la plumbea atmosfera di vago satanismo che permea questo microuniverso di periferia.
Laura scopre che il luogo in cui è cresciuta nasconde leggende, ricordi e documenti di una storia misteriosa, tasselli da ricomporre per dare forma a un mosaico di episodi legati a rituali antichi, qualcosa di oscuro che riguarda in particolare le donne della sua famiglia.
Georgina e il suo album di disegni, la zia Angela, la madre che riposa nell’urna a fiori viola che condivide con suo padre, la giovane Elsa: sono figure che compongono un disegno in cui è il medesimo concetto di femminilità oscura e terribile ad autoaffermarsi, portando a compimento una misteriosa missione di vita o di morte. Architettato in un crescendo potente, il romanzo affascina e conferma la capacità della Liberale nell’utilizzo di una lingua mai scontata, ctonia ed evocativa. Bello, un applauso!”
Omar Di Monopoli, PAPERBLOG

L’autrice
Laura Liberale è nata a Torino nel 1969 e vive a Padova. Studiosa di Religioni e Filosofie dell’India e dell’Estremo Oriente, dopo la laurea ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Studi Indologici. Dal 2006 tiene corsi e seminari di scrittura creativa.
Autrice di saggi indologici, insegnante e bassista, ha ottenuto riconoscimenti in svariati premi di poesia e narrativa. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo, Tanatoparty (Meridiano Zero) e la silloge poetica Sari – poesie per la figlia (d’If); nel 2011, la raccolta di poesie Ballabile terreo (d’If). È inoltre tra gli autori di Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Einaudi, 2012).

Segui il blog Perdisa Pop
www.be-pop.it

Ufficio stampa
Anna Maria Riva
mob +39 329 0974433
e-mail annamaria.riva@gruppoperdisaeditore.it
http://www.gruppoperdisaeditore.it/


Letto 1225 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart