Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui

LIBRI IN USCITA: Progedit luglio 2010

23 Luglio 2010

Progedit

Via De Cesare 15 – 70122 Bari
Tel. 0805230627 Fax 0805237648
e-mail info@progedit.com website
www.progedit.com 

Gentili amici,

la casa editrice Progedit desidera segnalare alla Vostra attenzione le NOVITA’ di LUGLIO 2010.
I libri, di cui alleghiamo le schede, così come tutti i volumi del catalogo, possono essere ordinati direttamente alla casa editrice, tramite e-mail, telefono, fax, o dal sito www.progedit.com
Vi saranno inviati in tempi brevissimi, facilitando il vostro lavoro.

Vi inviamo i più cordiali saluti                                                                 Progedit

 
 
  Teresa Petruzzelli
   
  Le storie di Bimba
Illustrazioni di Andrea Dentuto
  Collana: Briciole
   
   
  2010, 84, € 12,00

ISBN: ISBN 978-88-6194-085-7

 

Il libro

Ma chi è “Bimba”? Bimba è una ragazzina curiosa, impertinente, allegra, con un cappottino rosso e le scarpe sempre lucide, anche se gira il mondo, cammina in ogni città, paese, borgo, piazza, pozzanghera, a caccia di solitudini. Ha un unico difetto: riesce a giocare poco, un po’ come i bambini di oggi, oberati di impegni e stressati dai doveri. “Le storie di Bimba” sono le sue avventure urbane, tra periferie tristi e quartieri dormitorio, dove lei ogni tanto getta in volo tre pietre o schizza acqua dalla fontana; insomma fa il mestiere di bambina. Agli uomini e alle donne sole e tristi lei regala un oggetto magico e un po’ delle sua vivacità. Bimba non ha paura di aprire le porte. In ogni storia incontra individui stravaganti e terribilmente soli, Donnone, Abbozzolato, Subacqueo ed altri ancora, fino a farli diventare una piccolo villaggio di stravaganti ma di sicuro meno soli.

 

L’autore

L’autrice – Teresa Petruzzelli è nata a Bari 44 anni fa. Drammaturga e regista si occupa di teatro in contesti di disagio. Ha pubblicato nel 2008 “Bimba & Orco” per Lupo Editore e, di prossima uscita, “Storie di sesso e di ringhiera” per Aisara. L’illustratore – Andrea Dentuto (Bari 1969) disegna da sempre approdando in Giappone, dove pubblica manga d’autore e realizza cartoni animati. Adora uccellini, maiali, cinghiali e Totoro. Il suo scrittore preferito è Maurice Leblanc. Il suo maestro è Kazuhiko Kato, a cui dedica sempre i suoi lavori. Insegna ai giovani come disegnare manga.

 

 
 
  Vittorio Stagnani
   
  I racconti della pentola
Storie per donzelle e cavalieri di gola
  Collana: Lunari
   
   
  2010, 256, € 23,00

ISBN: 978-88-6194-082-6

 

Il libro

Una pentola di coccio, segnata dal fuoco e imbevuta di umori, i mestoli e le forchette, le tavole imbandite hanno storie da raccontare? Ascoltando i borbottii profumati di minestre, zuppe e salse, Vittorio Stagnani ha lasciato andare in libertà la sua fantasia per mescolare ricordi, storie, ricette, per ben cucinare e altrettanto ben mangiare. Attraverso racconti illustrati dagli acquerelli da lui stesso, l’autore prende per la mente e per la gola donzelle e cavalieri di gusto, legati dal piacere della vita. Ma non lascia indifferenti anche coloro che ai piaceri antichi vogliono tornare perché li hanno trascurati per troppo tempo o lasciati nel dimenticatoio. Fanno compagnia, in questo viaggio, le interviste – immaginarie? – a grandi cuochi o studiosi di gastronomia: Apicio, Vincenzo Corrado detto l’“Oritano”, Olindo Guerrini, Pellegrino Artusi, Luigi Veronelli, Luigi Sada, personaggi dal cui pensiero Stagnani spilla le verità cultural-gastronomiche. Il libro è corredato da rubriche contenenti curiosità e ricette, sicché il romanzo d’avventura diventa manuale di buona cucina, antologia di costumi, tradizioni, leggende, aneddoti.

 

L’autore

Vittorio Stagnani (Roma 1942), giornalista e scrittore, collabora a numerose testate. Ha scritto, per i nostri tipi, “Cucina vecchi buoni piatti di Puglia e Lucania” (Bari 2004), “Sotto schiaffo. Storie di usura” (Bari 2005), “Lunari di Puglia” (Bari 2006, con Vito Maurogiovanni e Nino Lavermicocca) e “Puglia Fuori Strada” (2008, con Corrado Palumbo).

 
 
  Letizia Carrera, Enzo Persichella
   
  Le donne distanti
Tempi luoghi modi della partecipazione politica
  Collana: Reti
   
   
  2010, 96, € 14,00

ISBN: 978-88-6194-089-5

 

Il libro

Il volume approfondisce la riflessione sulla distanza delle donne dai terreni della partecipazione politica. Il primo capitolo, muovendo dalle elezioni regionali del 2010 in Puglia, offre una puntuale ricognizione sui risultati di queste elezioni, incentrando l’attenzione sull’astensionismo diffuso degli elettori pugliesi. L’analisi si concentra, successivamente, sulla specificità della componente femminile, guardando sia le donne elettrici sia le donne candidate. Nel secondo capitolo, le riflessioni, anche di natura teorico-esplicativa, affrontano in chiave nazionale il tema della maggiore distanza delle donne dalle diverse forme della partecipazione politica, e di una ancora problematica solidarietà di genere. Problematizzando la più nota delle strategie di inclusione già poste in essere, quella delle cosiddette “quote rosa”, l’analisi mette a tema la necessità di costruire e rafforzare una articolata gamma di interventi capaci di favorire percorsi di superamento della più generale condizione di subalternità delle donne, anche nel campo della politica.

 

L’autore

Letizia Carrera è ricercatrice di Sociologia generale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Si occupa da diversi anni di studi di genere e ha già pubblicato, tra altri, diversi saggi, articoli e monografie sia sui temi della politica, tra i quali “I giovani: fiducia e partecipazione politica (2004), “È sempre questione di fiducia. Esplorazioni dell’Ateneo barese” (2006), sia sui temi legati al mondo delle donne, “Donne oltre la soglia. Una rivoluzione incompiuta” (2008), “Uno sguardo particolare alle donne” (2009), “Donne e criminalità: una lettura sociologica” (Bari, 2009), “Donne e lavoro” (2009). Enzo Persichella, già professore di ruolo presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, continua a insegnarvi Sociologia generale. Su questi stessi temi ha condotto diverse ricerche e pubblicato articoli, saggi, e volumi monografici. Tra i più recenti si ricordano: “Gente di periferia al voto. Inchiesta qualitativa sul comportamento elettorale di un campione di cittadini baresi” (2004), “Vita da anziani” (2009), “Lavoratori e mondi del lavoro di Puglia” (2009).

 
 
  Rosa Maria Capozzi
   
  Piccole e medie imprese e bisogni formativi. Il caso Puglia
 
  Collana: Pedagogie
   
   
  2010, 192, € 18,00

ISBN: 978-88-6194-090-1

 

Il libro

Il volume divulga i risultati del Progetto FORI. Attraverso la collaborazione tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Università degli Studi di Foggia, la Nuova Erfea e l’EdilScuola di Puglia sono stati analizzati quelli che sono i fabbisogni formativi della media e piccola impresa. L’indagine è occasione per incentrare la riflessione sull’educazione degli adulti, quale strumento efficace della formazione professionale. L’intento è quello di estendere gli esiti della ricerca al più ampio e complesso sistema economico-produttivo nazionale ed europeo, in continua evoluzione, a partire dal terreno pugliese, una sorta di terra di mezzo fra la produttività costante delle regioni settentrionali e le altre del Mezzogiorno, caratterizzate ancora da un sistema clientelare paralizzante. Un modello “compensativo” di educazione permanente oggi diventa, per gli adulti, il modello formativo a cui aspirare, per incrementare la qualità del lavoro e i processi di accrescimento dell’impresa “nella prospettiva”, sottolinea Franca Pinto Minerva, “di contribuire alla promozione, alla realizzazione e alla diffusione di solidarietà e partecipazione democratica”.

 

L’autore

Alessandro Biscozzi, Rosa Maria Capozzi, Daniela Dato, Chiara Lamuraglia, Anna Grazia Lopez, Maria Petio, Franca Pinto Minerva, Eliana Savonarola, Angela Volpicella.

 

 
 
  Vito Attolini
   
  Dietro lo schermo
Manuale dello spettatore
  Collana: Arti, musica, spettacolo
   
   
  2010, II ed., 208 con ill., € 15,00

ISBN: 88-88550-10-0

 

Il libro

Il libro accompagna il lettore lungo il complesso e affascinante percorso del film dal primo ciak al suo arrivo nelle sale cinematografiche. Tutti gli elementi che trasformano una serie di immagini e di suoni in un racconto dalle mille sfumature vengono esaminati con un linguaggio chiaro, comprensibile anche da parte dei non addetti ai lavori: dall’inquadratura al montaggio con le loro infinite modalità, dall’uso del sonoro al racconto contenuto nel soggetto e nella sceneggiatura. Con questo strumento lo spettatore imparerà a riconoscere un piano-sequenza, la profondità di campo, il montaggio parallelo e alternato, la dissolvenza, il flashback e il flashforward, e tutto quanto appartiene alla narrativa del cinema. Un capitolo sui generi cinematografici, una panoramica sulle cinematografie più importanti e una antologia di testi illuminanti chiudono un volume che, senza tecnicismi e attraverso esempi tratti da film molto noti, vuole rendere facile, anche al lettore che abbia poca dimestichezza con i problemi estetici del cinema, la comprensione dei principi teorici alla base del linguaggio filmico.

 

L’autore

Vito Attolini, critico cinematografico, ha scritto fra l’altro Il cinema di Pietro Germi (1986), Dal romanzo al set. Cinema italiano dalle origini a oggi (1988), Immagini del Medioevo nel cinema (1993), Teorie classiche del cinema (1997), Storia del cinema letterario in cento film (1998), Visioni retrospettive. La storia nei film (2009). Collabora alle pagine degli spettacoli della «Gazzetta del Mezzogiorno».

 

 
 
  Giuseppe Annacontini
   
  Lo sguardo e la parola
Etnografia, cura e formazione
  Collana: Pedagogie
   
   
  2010, III ed., 216, € 25,00

ISBN: 88-88550-77-1

 

Il libro

Scienze pedagogiche e scienze mediche sembrano sottendere teorie e pratiche diverse. Eppure, possono confrontarsi e incontrarsi per promuovere comuni conoscenze, abilità e competenze utili ad affermare il diritto alla salute e a ridefinire il concetto di benessere e di cura, alla luce della complessità fisica, psichica e sociale del soggetto-persona. Muovendosi in tale direzione, il volume offre una lettura pedagogica delle possibili implicazioni teoriche, metodologiche e pratiche che, nella cura trasformativa dell’uomo e della donna, può avere l’incontro tra scienze confinate in ambiti di interesse separati. Il lettore viene così accompagnato nella costruzione di una possibile alleanza tra pedagogia e medicina attraverso un approccio idiografico centrato sulla comprensione dell’oggetto d’indagine e sulla dimensione soggettivo-interpretativa della relazione formativa medico-paziente. All’interno di tale orizzonte, la metodologia etnografica offre possibili strategie e dispositivi metodologici e pratici utili sia all’anamnesi medica che alla riprogettazione esistenziale del paziente. Il processo di cura medico-pedagogica può essere così rifondato attraverso il ripensamento di pratiche quali l’osservazione, l’ascolto, l’empatia, l’avalutabilità e la cura nel porre in luce gli impliciti sociali, culturali e personali del soggetto-persona che chiede aiuto. Lo sguardo e la parola tra medico e paziente possono essere, in tal senso, il luogo dell’instaurarsi di una “amicizia medica” e di un “contatto di aiuto”, orientato a una più completa “alleanza formativa”.

 

L’autore

Giuseppe Annacontini è ricercatore di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino. I suoi percorsi di ricerca sono legati all’analisi delle possibili contaminazioni tra scienze pedagogiche e scienze mediche. Più di recente sta focalizzando l’attenzione sui nuovi orizzonti epistemologici della pedagogia con particolare riferimento al paradigma della complessità e all’educazione democratica. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Victor e Itard. Tra natura e cultura, Adda, Bari 2002, Pedagogia e complessità. Attraversando Morin, Ets, Pisa 2009.


Letto 1791 volte.


2 Comments

  1. Pingback di Elezioni Regionali »  Bartolomeo Di Monaco » LIBRI IN USCITA: Progedit luglio 2010 — 23 Luglio 2010 @ 08:57

    […] Il primo capitolo, muovendo dalle elezioni regionali del 2010 in Puglia, offre una puntuale ricognizione sui risultati di queste elezioni, incentrando l’attenzione sull’astensionismo diffuso degli elettori pugliesi. … Leggi l`intero post » […]

  2. Pingback di LIBRI IN USCITA: Progedit luglio 2010 | IlTuoWeb.Net News — 23 Luglio 2010 @ 16:00

    […] Articolo originale: LIBRI IN USCITA: Progedit luglio 2010 Cucina, Ricette […]

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart