Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

LUCCA: 10 novembre: Il gruppo musicale Il Baluardo festeggia i 500 anni delle Mura di Lucca

9 Novembre 2013

Domenica 10 novembre alle ore 17,05 in sala Tobino –palazzo ducale, Lucca, Il Baluardo, unico gruppo di canto popolare della città di Lucca, vuole festeggiare con gli appassionati, i 500 anni delle Mura Urbane. Inserito nei propri festeggiamenti per i 25 anni dalla fondazione, il concerto vuole rendere omaggio al nostro monumento più insigne che ha dato il nome al gruppo lucchese. 25 anni fa, i fondatori decisero di prendere il proprio nome da Il Baluardo ritenendo tale sistema difensivo una barriera a tutela delle proprie tradizioni ma anche la parte più esterna della nostra città e quindi quella più prossima alle novità. Dopo oltre 500 concerti in Italia e in molte parti d’Europa, con un repertorio di oltre 250 brani, il gruppo lucchese presenta il nuovo collage di canti toscani. 25 brani, proprio come gli anni del gruppo, che raccontano il canto popolare nella nostra amata, anzi adorata Toscana.

Faranno seguito brani provenienti da Spagna, Venezuela, Sud Africa, Francia.

Al termine un brindisi per augurare tanta longevità al nostro monumento più rappresentativo.

Alla chitarra Gabriele Cinquini, alle percussioni Giuseppe Favia, dirige Elio Antichi.
Ingresso libero come di consueto.
L’evento musicale ha il patrocinio della Provincia di Lucca. Il concerto verrà registrato ed entrerà a far parte del nuovo CD.


Letto 1815 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart