Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui

LUCCA: 11 febbraio: appuntamento con Fassbinder

10 Febbraio 2013

CIRCOLO DEL CINEMA E FONDAZIONE BANCA DEL MONTE
S. Micheletto
Lunedì 11 febbraio 2013

INGRESSO GRATUITO con tessera Circolo del Cinema

presentano

Querelle di Rainer Werner Fassbinder
. Con Brad Davis, Franco Nero, Jeanne Moreau, Laurent Malet, Hanno Poschl. durata 119 min. – Germania 1982. –

Tratto da Genet, Querelle è un criminale che riesce a soggiogare chiunque con il suo fascino; uccide, contrabbanda droga, corrompe uomini, ricatta, tradisce, seduce persino un poliziotto.
Un uomo fatale, attorno al quale si muove lo squallido sottobosco della malavita di provincia….
A livello figurativo il fascino del film è innegabile per la glaciale sapienza luministica (giallo, arancio, blu) e la stilizzazione teatrale della scenografia.
Sembra un film trasparente, ma si sedimenta nella memoria, sempre più misterioso e baroccamente inquieta tante.
Girandolo Fassbinder sosteneva che avrebbe dovuto essere un film “che si può leggere come un libro”.

A seguire:

Germania in autunno di Rainer Werner Fassbinder
con Rainer Werner Fassbinder e Armin Meier. Dur: 26 min.

Fassbinder a nudo in quanto uomo, ma anche in quanto autore confessa le sue angosce e rivela i suoi rapporti sballati con gli altri (Helke Sander).
L’episodio ha colpito soprattutto perché rappresenta un isterico, convulso tentativo di definire il “politico” attraverso il “privato”.
In tal senso l’esibizione del regista/personaggio è sembrata originale e coraggiosa.


Letto 1359 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart