Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

LUCCA: 9 marzo: Scuote amore come il vento

5 Marzo 2014

Il 9 marzo, via San Frediano, 26, dalle ore 11 fino a compieta
La Libreria Baroni presenta:
Scuote amore come vento
Seconda lettura pubblica di versi, prose e haiku

Lucca – Sarà l’amore, ricordato nelle quattro parole del titolo Scuote amore come vento, tratte da una poesia di Saffo, il nuovo tema della seconda lettura pubblica – la prima si intitolava Di muri e di porte – organizzata dalla Libreria Baroni.
Una lunga lettura, che inizia verso le 11 e prosegue fino a sera, senza limiti di argomento e di stile, dove gli autori leggono se stessi o pagine di altri autori.
In più, questa volta, ai partecipanti viene chiesto l’obolo di una piccola composizione: un haiku (tre righe di diciassette sillabe alternate 5-7-5) o un tanka (cinque righe di trentuno sillabe alternate 5-7-5-7-7).

Haiku e tanka, una volta letti, resteranno in mostra, appesi ad un filo lungo gli scaffali della libreria.
L’antico canone giapponese è forse il più adatto per esprimere la convivialità di un incontro, dove le parole e la musica sono di casa.

Nel corso della giornata, come era già successo durante il precedente incontro che aveva avuto per tema i muri e le porte, Matteo Savarese e Valerio Stefani Donati, allievi del maestro Marcello Bonacchelli, accompagneranno al clarinetto i lettori e alle 18, eseguiranno un concerto con musiche di Mozart, Hindemith, Boccherini.

Per informazioni
Libreria Baroni
Cristiano Alberti
0583. 462296
crisalbero@gmail.com


Letto 1910 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart