Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui

FUMETTI: Lucca Comics and Games 2007 sotto il segno di Alice

24 Ottobre 2007

di Giampaolo Giampaoli

Il 1 novembre aprirà i battenti la mostra mercato di Lucca Comics and Games, che andrà avanti fino al 4 dello stesso mese e avrà luogo in vari stand dislocati in alcuni punti nevralgici della città. Questa nuova soluzione logistica è stata sperimentata con pieno successo durante la passata edizione e, proprio in seguito al plauso del pubblico e degli espositori, gli organizzatori hanno deciso di riproporla con il chiaro intento di farne una costante della loro manifestazione. Al fianco della mostra mercato proseguiranno le mostre espositive, iniziate il 20 di ottobre e allestite nelle suggestive sale di Palazzo Ducale, sede dell’amministrazione provinciale.

La testimonial dell’edizione targata 2007 sarà la versione ideata da Brian Froud di Alice di Lewis Caroll, trasformata dal noto disegnatore in una bella ragazza dal volto sensuale, molto simile alle donne dei fumetti che appassionano i lettori per la loro bellezza misteriosa. Un tributo, quindi, ad una particolare fascia di lettori, che di solito mescolano l’aspetto fantastico a quello erotico.
Per quanto interessa l’organizzazione generale della manifestazione non ci saranno grandi cambiamenti. Ormai da tempo gli amanti di comics sono abituati a venire a Lucca per passare da uno stand all’altro in cerca di pezzi rari offerti a prezzi vantaggiosi, oppure per partecipare alle conferenze di autori internazionali del fumetto, che anche quest’anno non mancheranno. Anzi: fin da adesso gli organizzatori prevedono che le personalità di spicco sia del campo del disegno che per quanto riguarda i soggettisti e gli sceneggiatori saranno anche più numerose del passato. Infatti, l’edizione targata 2007 dovrà rappresentare un ampliamento quantitativo e qualitativo delle scorse manifestazioni.
Una novità assoluta, invece, sarà rappresentata dalla Serf Area, pensata per dare spazio al fumetto autoprodotto, realizzato da autori indipendenti che, non potendo contare sull’appoggio di una casa editrice di notevole portata, spesso non godono di una sufficiente visibilità. Così Lucca Comics and Games si trasformerà anche in una trampolino di lancio per chi desidera diffondere il proprio lavoro.
Infine assolutamente da non perdere sono le mostre di Palazzo Ducale (come già accennato, iniziate con una settimana di anticipo), selezionate attentamente per concedere un tributo ad autori e serie che hanno fatto la storia del fumetto internazionale. Per quanto riguarda la produzione italiana, gli organizzatori hanno pensato di offrire un omaggio a Paolo Bacilieri e a Italo Caluri, indimenticabili disegnatori che hanno partecipato a dare un volto a tanti personaggi apprezzati dal pubblico, tra cui devono essere ricordati Martin Mystère e Napoleone. Non poteva, inoltre, mancare una mostra dedicata a Julia, eclettico personaggio ideato dalla vulcanica mente di Giancarlo Berardi che quest’anno compie dieci anni di vita.

Infine nella sezione inerente al fumetto internazionale è presente l’esposizione “Letteratura disegnata”, un tributo per il maestro Hugo Pratt, pensata per riscoprire il mitico personaggio di Corto Maltese.

 


Letto 1941 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart