Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

Lucca: la salentina “Edizioni Voilier” nella capitale del fumetto

27 Ottobre 2010

A Lucca Comics & Games 2010, la più grande fiera nazionale dedicata ai comics, la casa editrice magliese proporrà numerose novità e sarà l’unica presenza editoriale salentina in fiera. Dal 29 ottobre al 1 novembre nel centro storico della cittadina toscana.

Il 29 ottobre scatterà l’ora di Lucca Comics and Games, la più grande fiera europea di fumetti e giochi. Da oltre 40 anni Lucca, nel weekend del 1 novembre, diventa per quattro giorni la capitale del fumetto e dei giochi ma anche sede di importanti mostre, eventi musicali e teatrali, tutti ispirati al fantasioso mondo dei comics.

La casa editrice “Edizioni Voilier” di Maglie, sarà l’unica presenza editoriale salentina in fiera, stand E170 Padiglione Editori in Piazza Napoleoni.

Molte le novità che la casa editrice presenterà in occasione della prestigiosa “kermesse”, tutte riguardanti il fumetto d’autore, tra autori affermati e nuovi talenti.

Innanzitutto ci sarà il pluripremiato “Cubana”, fumetto nato da un soggetto di Hugo Pratt e disegnato dai suoi assistenti veneziani Lele Vianello e Guido Fuga. In occasione di Lucca Comics, la casa editrice presenterà l’edizione “deluxe” del volume, fresca di stampa dopo il tutto esaurito della prima edizione, le cui tavole originali furono esposte in una mostra di successo nel luglio scorso alla Torre Matta di Otranto.

A rappresentare la salentinità ci saranno gli autori Ilaria Ferramosca (di Parabita) e Gian Marco De Francisco (di Taranto) che presenteranno ufficialmente un fumetto molto atteso da pubblico e critica. Si tratta di “Un caso di stalking”, un volume nato per sensibilizzare il dilagare di una piaga sociale enorme come lo stalking. Il libro narra a fumetti una vicenda di stalking dove é una donna a perseguitare un uomo in ambito lavorativo. Il volume sarà anche oggetto di una conferenza stampa che si terrà, alla presenza degli autori e dell’editore, lunedì 1 novembre alle 15.30 presso la sala Palazzo Ducale del centro storico di Lucca.

Tra le altre novità si segnalano due titoli appartenenti alla collana “Oblò”, dedicata ai nuovi talenti e giovani autori semi professionisti. “Nuvole Rapide 2”, di Paolo Castaldi, é la seconda e ultima parte di un romanzo a fumetti generazionale che esprime in una affascinante storia i sentimenti e le ambizioni di un gruppo di giovani. “Cleo”, invece, di Valentino Sergi e Mirka Ruggeri, é una storia d’amore che si svolge fra due città di mare, Trieste e Barcellona, e che riserva un colpo di scena davvero originale ed inedito nella letteratura a fumetti.

A completare il panorama delle novità, merita una nota a parte il fumetto “Black Wade”, dei professionisti Franze & Andarle, italianissimi nonostante i nomi. Pubblicato in anteprima da poche settimane sta già riscuotendo un eccellente successo di pubblico e critica ed é atteso a Lucca per la presentazione ufficiale. Black Wade é il primo fumetto gay erotico realizzato in Italia che riesce a mixare il tema omoerotico con una perizia tecnica professionale di grande impatto.

Per Edizioni Voilier sarà presente a Lucca il direttore editoriale della casa editrice, Fabrizio Malerba, il quale sarà a disposizione di tutti coloro i quali vorranno fargli visionare i propri lavori.

Appuntamento quindi a Lucca dal 29 ottobre al 1 novembre.

Info su: www.edizionivoilier.com  e su www.luccacomicsandgames.com  

Stefano Donno 329/0629451
www.overeco.wordpress.com


Letto 1461 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart