Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone

TUTTI I MIEI LIBRI SU AMAZON qui

La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Piante e fiori del mio giardino e altre bellezze: qui
Download gratuito VIVERE CON L'ACUFENE.

STORIA: Monaci e Vescovi

29 Novembre 2013

di Costanza Caredio

I monaci e i vescovi hanno origini diverse: i monaci si possono far risalire agli Esseni, setta giudaica, della quale abbiamo notizie da Giuseppe Flavio, ma anche dai Rotoli del Mar Morto. Nel quadro politico si potevano considerare schierati con gli imperi orientali. Abitavano nelle grotte ed erano impegnati a preparare con ogni mezzo lecito o illecito (sicari) la liberazione del popolo ebraico da Roma, forti dell’appoggio della diaspora asiatica.
“vi sono due sole tribù in Asia e in Europa soggette ai Romani – ci informa Giuseppe (Antichità Giudaiche)- 10 tribù sono al di là dell’Eufrate fino al giorno d’oggi, moltiplicate in innumerevoli miriadi il cui numero non si può accertare”. Questi militanti si preparavano conducendo una vita ascetica: “sono ammirati da tutti per quella loro giustizia che mai fu trovata tra i Greci e tra i Barbari….mantengono i loro averi in comune sia chi è ricco più degli altri, sia colui che non possiede nulla. Le persone che praticano questo genere di vita sono più di 4000. Costoro né introducono mogli nella comunità né tengono schiavi perché ritengono che la pratica di quest’ultima abitudine favorisca l’ingiustizia, e che la prima sia fonte di discordia. Essi vivono da soli e svolgono scambievolmente i servizi l’uno dell’altro”; Cronache dalla Palestina , di Giuseppe Flavio I° secolo d.C.

Da questi antagonisti ebbe origine il mito della “povertà della Chiesa primitiva” che per 2000 anni ha alimentato polemiche e lotte anticlericali. Gli Esseni, i Farisei, gli Zeloti, i Sicari che popolavano il Mar Morto e le grotte dell’Asia Minore, volevano semplicemente sostituire l’amministrazione greco-romana con quella dei Parti o degli Asiatici, che erano ricchi con l’oro e i commerci, erano considerati affini e non li avrebbero né censiti né tassati.
I monaci furono poi riciclati dai papi medievali come predicatori e esempi di vita “cristiana" perché poveri, disciplinati, obbedienti, casti. Accumularono grandi ricchezze comunitarie e fornirono esempi di costumi sessuali ambigui, ora di moda. Non è chiaro come possano con successo fare argine alle altre religioni abramitiche ma auguriamo buon lavoro al bravo papa Bergoglio.


Letto 1074 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Invito tutti a non inviarmi più libri in lettura. Per mancanza di tempo, e dall'11 novembre 2013 anche di salute, non posso più accontentare nessuno. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Chiedo scusa.
Bart