Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

MUSICA: I MAESTRI: L’umano Tartini

17 Settembre 2010

di Franco Abbiati
[dal ‚ÄúCorriere della Sera‚ÄĚ, gioved√¨ 20 febbraio 1969]

A lungo il noto volume di Ubaldo Tebaldini sull’archivio musicale della Cappella Antoniana e la densa monografia dello scrupoloso Antonio Capri hanno costituito per noi le fonti italiane pi√Ļ ricche d’informazioni intorno alla figura per alcuni aspetti enigmatica del grande violi ¬≠nista, compositore, trattatista, teorico e pedagogo istriano Giuseppe Tartini. spentosi settantottenne a Padova nel feb ¬≠braio 1770, pochi mesi prima che nascesse Beethoven.

Da qualche anno, tuttavia, sempre per fermarci ai musi ¬≠cologi di casa nostra, un al ¬≠tro studioso innamorato della propria terra, il Veneto, le cui biblioteche pubbliche e priva ¬≠te egli non cessa di setaccia ¬≠re, √® venuto affrontando pi√Ļ d’un problema legato alla vita, oltre che all’arte, del fa ¬≠voloso autore del Trillo del diavolo, e scopritore del ¬ę ter ¬≠zo suono ¬Ľ dovuto a un nume ¬≠ro di vibrazioni corrisponden ¬≠te alla differenza di quante ne richiedano due suoni ese ¬≠guiti simultaneamente, e cul ¬≠tore anzichen√≤ avventuroso di scienze occulte, e risolvitore sia pure cervellotico della quadratura del circolo me ¬≠diante il calcolo dei rapporti tra suoni combinati e deter ¬≠minate leggi geometriche, e uomo insomma di cos√¨ straor ¬≠dinarie fantasie astronomico-musicali da convogliare chi lo segua fin sulle soglie del so ¬≠prannaturale.

Come arriviamo alla ¬ę vo ¬≠ce ¬Ľ Tartini, pertanto, s’ag ¬≠giungono oggi a soddisfare le nostre curiosit√† i frutti spe ¬≠cialmente freschi dell’accen ¬≠nato studioso di nome Pier ¬≠luigi Petrobelli. a un cui Giuseppe Tartini, le fonti bio ¬≠grafiche (Universal Ed., Vienna-Londra-Milano, pagg. 166) la Fondazione Giorgio Cini ha accordato l’onore d’avviare una nuova collana di pubbli ¬≠cazioni intitolata ¬ę Studi di Musica Veneta ¬Ľ.

Un famoso ritratto del Tar ¬≠tini, visibile al Conservatorio di Trieste, ce lo presenta in un profilo decisamente brut ¬≠to, grifagno e grinzoso. I bu ¬≠sti marmorei custoditi in Pirano d’Istria e a Padova cor ¬≠reggono quei lineamenti atte ¬≠nuando quanto vi appariva di satanico negli occhi e nella bocca, di tabaccoso e senz’al ¬≠tro d’avvinazzato nel naso spiovente. Piet√† dei levigati scultori di poi. Ma anche ri ¬≠sultato alquanto banale dello stesso ammanierismo che per pi√Ļ di un secolo ramific√≤ sugli itinerari del musicista piranese un ginepraio di romanti ¬≠che leggende, favorite dalla scarsit√† di documentazioni storicamente attendibili e dal carattere stimolante d’un no ¬≠tiziario biografico divenuto fa ¬≠cile pascolo di gazzettieri pri ¬≠vi d’immaginazione.

Ora il Petrobelli, come gi√† Capri, cerca di sbarazzare l’e ¬≠sistenza d’un pi√Ļ che umano Tartini, d’esplorazione in real ¬≠t√† assai disagevole, della stra ¬≠tificata fioritura anzidetta, co ¬≠s√¨ da ripristinare fin dove pos ¬≠sibile la verit√† vera d’una vita fondamentalmente misteriosa e incoerente. Lo ha fatto sul ¬≠la base di documenti dell’epo ¬≠ca, o di poco oltre, criticamen ¬≠te indagati e interpretati. Pec ¬≠cato che si sia fermato alla giovinezza prima del ¬ę mae ¬≠stro delle nazioni ¬Ľ, escluden ¬≠done i quasi cinquant’anni vissuti dal 1723 in poi, a co ¬≠minciare dal triennio della di ¬≠mora a Praga causata dal mi ¬≠nacciato ricatto d’una locandiera veneziana, attribuente al Tartini una paternit√† forse ipotetica.


Letto 2756 volte.
ÔĽŅ

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invaitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart