Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Bronzo, anche la sinistra fa scandalo

26 Maggio 2012

di Luca Telese
(Da “il Fatto Quotidiano”, 25 maggio 2012)

Ve lo immaginate cosa acca ¬≠drebbe se l’inquilino di al ¬≠bergo che deve liberare la stanza entro le 12 dicesse al portiere: primo, me ne vado quan ¬≠do voglio io. Secondo, prima di an ¬≠dare via mi prendo i rubinetti che mi servono. Se ci raccontassero questa storia diremmo che quel ¬≠l’inquilino √® un matto. Prendi in ¬≠vece uno come Mario Tidei, diri ¬≠gente democratico, dna dalemia ¬≠no, sindaco di Civitavecchia, par ¬≠lamentare della repubblica. Tidei √® stato eletto sindaco pochi giorni fa e il suo nuovo incarico √® incom ¬≠patibile con quello parlamentare.

LUI ERA deputato e si dovreb ¬≠be dimettere immediatamente, al suo posto deve subentrare il primo dei non eletti nella stessa lista. Tutto molto chiaro, tutto molto semplice. Per√≤ lui se ne fre ¬≠ga, semplicemente non lo fa. E giustifica il ritardo inventandosi scuse inverosimili Come questa: “Decider√≤ sulle mie dimissioni in base a due considerazioni: primo salvare il tribunale di Civitavec ¬≠chia, secondo farmi dire dal mi ¬≠nistro che la discarica di Allumina non si far√† pi√Ļ. Ed essendo par ¬≠lamentare della Commissione giustizia, dove si decide sul tribu ¬≠nale, sono determinante”.

√ą la nuova moda istituzionale, il chissenefrega di Stato. Prendete Tidei, ma potete prendere la ca ¬≠pogruppo del Pd Anna Finoc ¬≠chiaro che fa la spesa con il “car ¬≠rello blu” (copyright di Mattias Mainiero) della sua scorta all’I ¬≠kea. Prendete tanti altri casi di questi giorni: il popolo di quelli che ancora non hanno capito, i tardivi. Sembrano solo dettagli ma non lo sono. A esempio, nel caso del primo cittadino di Civi ¬≠tavecchia: non √® solo grave che un sindaco esordisca annuncian ¬≠do di voler violare una legge dello Stato e dica che lui se ne frega di quello che deve entrare al suo po ¬≠sto. Non √® solo la legge che gli chiede di fare un passo indietro, √® il buonsenso, che lo esige. Tidei sar√† sommerso dalle incomben ¬≠ze del suo nuovo lavoro, ha scrit ¬≠to sui muri della sua citt√† per un mese che vuole fare solo quello (!): procrastinare un atto dovuto, restare in carica appellandosi a cavilli e procedure temporeg ¬≠giando che senso ha, visto che co ¬≠munque te ne devi andare? Pu√≤ avere solo una finalit√†, che mette i brividi. Portare a casa il suo sti ¬≠pendio da parlamentare ancora per un po’, magari sommandolo con quello di primo cittadino che percepir√† da subito. Il bello √® che ha gi√† maturato la pensione, la li ¬≠quidazione, tutto.

LA DOMANDA √ą: possibile che nel suo partito, salvo alcuni eroiche eccezioni, nessuno glie ¬≠lo faccia notare? Possibile non si renda conto che ci perde la fac ¬≠cia? Possibile. Come tanti altri po ¬≠litici di questo finale di repubbli ¬≠ca un po’ se ne rende conto, un po’ no, Un po’, forse, pensa che se porti a casa un buon gruzzolo si pu√≤ perdere anche un po’ di faccia, perch√© poi il tempo √® ga ¬≠lantuomo e tutti dimenticano. Passiamo alla capogruppo del Pd. Quando gli hanno fatto notare che usare gli uomini che la tute ¬≠lano come camerieri ha risposto: “Avere la scorta per me non √® un piacere. Mi √® stata imposta e no ¬≠nostante ci√≤ provo a fare una vita normale, anche da Ikea”. Per ca ¬≠rit√†. Ma qui forse √® il caso di fare un discorso delicato. Primo: sia ¬≠mo sicuri che gli agenti che sono impegnati nella gestione delle pa ¬≠delle aderenti siano operativi in caso d’emergenza sicurezza?

Qualche dubbio ce l’ho.La Finoc ¬≠chiaro dice che la scorta le √® stata imposta, ma c’√® anche chi, come il sindaco Ippazio Stefano, √® in ¬≠corso nel pasticcio della pistola infilata nella cintura proprio per ¬≠ch√© la scorta l’ha rifiutata.

E non sar√† solo il caso della Finoc ¬≠chiaro, per carit√†. Ma sappiamo bene che molti politici non di ¬≠sprezzano la tutela. Perch√© porta con se non solo lo status symbol del lampeggiatore, ma anche il trasposto ad alta velocit√†, la pos ¬≠sibilit√† di fare giri elettorali con tempi ristretti, che con un’auto civile non sono possibili. Il caso cult √® quello di Gustavo Selva, che finse un malore per farsi ac ¬≠compagnare con l’ambulanza di palazzo Chigi negli studi de La7. Stefano ha chiesto scusa. Se aves ¬≠se avuto la fondina, fra l’altro non se ne sarebbe accorto nessuno. Che il caso di Tidei non sia isolato lo dimostra Vincenzo Bernazzoli, che resta imbullonato alla poltro ¬≠na di presidente della provincia, malgrado le premesse. “Ci devo pensare”, ha detto, viva la since ¬≠rit√†. E Persino la senatrice Soliani, del suo partito s’√® lamentata: “Po ¬≠teva dare un segnale”: Ma il se ¬≠gnale non √® arrivato. I tardivi ar ¬≠rivano tardi a fare quello che non vogliono: hanno altre priorit√†.


Letto 1370 volte.
ÔĽŅ

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart