Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LETTERATURA: “Haiti in pezzi” di Alessia Maso (:duepunti edizioni)

30 Gennaio 2013

di Seia Montanelli
(dal “Corriere Nazionale”

Il 12 gennaio 2010 bastarono 36 secondi perché un terremoto di magnitudo 7 della scala Richter uccidesse 300mila persone ad Haiti e ne lasciasse un altro milione e mezzo sen- za un tetto sopra la testa. Nel terzo anniversario di quella tragedia, un libro, “Haiti in pezzi” di Alessia Maso (:duepunti edizioni) prova a ricordare quei morti – cui si sono aggiunte otto mesi dopo le vittime di una devastante epidemia di colera – e soprattutto a non far dimenticare i sopravvissuti ancora costretti a fare i conti con una ricostruzione mai veramente iniziata, con tutti i disagi che ne conseguono a livello sanitario, un governo accusato di corruzione e la sparizione graduale di quasi tutte le organizzazioni umanitarie che all’ indomani del terremoto si erano affollate sul piccolo territorio haitiano. Ma “Haiti in pezzi” non è il mero racconto del terremoto e delle tragedia che ha causato, né la denuncia degli sprechi perpetrati dal carrozzone delle oltre tremila onlus presenti, è il racconto personalissimo dell’autrice (con incursioni anche nel suo privato) che dopo un’esperienza con i terremotati dell’Aqui- la è partita alla volta di Haiti per insegnare tecniche di rilassamento reiki alle vittime e aiutarle nella ricostruzione. È la narrazione per immagini, spaccati, flashback della vita con i terremotati, non sempre facile; con i piccoli rimasti orfani per i quali si è costruita una casa di accoglienza; e con quelle bambine che vivono come domestiche, “restavek”, presso le case dei più ricchi, secondo una pratica non legale ma tollerata nel paese. Il libro proporne così anche uno spaccato sociale sulle condizioni della penisola haitiana a prescindere dal terremoto: il paese è il penultimo nella graduatoria delle nazioni con il più basso reddito pro capite. Al di là della testimonianza, “Haiti in pezzi” è un testo importante perché grazie all’autrice e all’impegno dell’editore :duepunti, l’intero ricavato delle vendite del libro – che si può acquistare solo sul sito dell’editore (http://www.duepuntiedizioni.it ) o tramite l’Associazione Ponte (per info: assoponte@gmail.com ) – andrà all’associazione Faed Haiti (www.faedhaiti.org ). Un modo per esserci e fare la differenza.


Letto 3116 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart