Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LETTERATURA: La murena

21 Novembre 2009

di Nicola dal Falco  

È un vecchio pesce a mostrarsi sull’uscio del negozio all’ingrosso, provvisto di doppia entrata. Ne scorgi, in anticipo, la punta delle scarpe e le mani carnose appoggiate al bastone. L’ombra degli scaffali lo cela a metà mentre gambe e braccia si abbeverano al sole della piazza, trasformata in immenso parcheggio.

Capita spesso che qualcuno sosti davanti alla tana e, discorrendo col vecchio, paia assorto in un pio soliloquio come se offrisse complimenti e sorrisi a un santo di strada.

Il viso è allungato, puntellato d’abbondante e liscia cute, ricorda quello morbido della murena, rivolto in basso come una freccia, da cui emergono gli occhietti.

Anche d’estate, indossa un completo scuro di lana mentre la cravatta è un nodo sfavillante di rossi, viola e verdi.

Il naso, sproporzionatamente sconcio, scende a coprire la riga della bocca e si avvicina al mento, raddoppiando l’impressione di un varco che si richiuda all’improvviso.

Come la murena che, facendo leva sulla forte coda, si sporge e ritrae nel suo buco così il vecchio, dondolando sulle gambe posteriori della sedia, sfrutta il sipario d’ombra e di luce. Si avanza o ritira, mostrando interesse o il contrario, murato come un cardine alla bottega, rigirando aria in bocca, fame accarezzando.


Letto 1538 volte.


2 Comments

  1. Commento by Carlo Capone — 21 Novembre 2009 @ 11:49

    Un  ‘frammento’ riuscito, scritto molto bene.

    Carlo Capone

  2. Commento by Gian Gabriele Benedetti — 21 Novembre 2009 @ 21:36

    “Un frammento”, come giustamente definisce Carlo questa breve prosa, che mostra l’urgenza della descrizione, tesa ad offrirci un simbolismo efficace ed una felice vitalità comunicativa della parola. Tendenza moderna della prosa che utilizza la sintesi per ricamare immagini e colorire emozioni.

    Gian Gabriele Benedetti

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart