Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

PISTOIA: Venerdì 20 maggio: Flavio Bartolozzi: Omaggio a Lorca

19 Maggio 2011

Omaggio a Lorca venerdì 20/05/2011 Ore 17,30 Circolo Letterario G. Leopardi sede Galleria Nazionale 16/A Pistoia evento arte, poesia e musica

Flavio Bartolozzi e Garí§ia Lorca: Un cante por la libertad

L’arte come etica della libertà è il punto d’approdo della ricerca stilistica di Flavio Bartolozzi, che si esprime ancora una volta in un “Omaggio” alla cultura con le sue opere su Federico Garí§ia Lorca, le quali realizzate ed esposte già nel 1996 a Pistoia, tornano a testimoniare la sua grande capacità precognitiva e sensibilità artistica, esprimendo il suo profondo amore per l’uomo e per la vita così come fu per lo stesso Lorca. Un dialogo ininterrotto con la natura, usando un tono moderno che riflette, entro i confini ben definiti del suo personalissimo stile, quello dell’arte classica fidiaca e rinascimentale. Una poetica della nostalgia espressa entro una dimensione mitica che lascia affiorare le sue inquietudini e il dolore di un mondo quello arcaico ormai perduto, di cui però si possono ancora recuperare, riattualizzandoli, i valori fondanti l’esistenza e l’essere umano, dando nuovo respiro ad umanità battuta ma non vinta in questi nostri tempi moderni. Anche per Lorca il Romancero e il Cante Jondo rappresentarono quello sguardo all’indietro che lo avrebbe condotto poi in avanti , Poeta en Nueva York, a riflettere sulla condizione di alienazione, angoscia, solitudine ed emarginazione dell’uomo moderno stritolato dai meccanismi di vita della metropoli. Le immagini visive di Flavio si rispecchiano così nei versi del poeta andaluso: “Era la mia voce antica/ignara dei densi succhi amari/la sento lambire i miei piedi/sotto le fragili felci bagnate./Ahi, voce antica del mio amore,/Ahi, voce antica della mia verità,/Ahi, voce del mio aperto costato,/quando tutte le rose nascevano dalla mia lingua,/e il prato non conosceva l’impassibile dentatura del cavallo”(F. G. Lorca “Era my voz antigua”). E se il coraggio dei miti a volte paga, venerdì 20/05/2011 alle ore 17,30 fate un salto nella sede del Circolo Letterario G. Leopardi presso la Galleria Nazionale 16/A, sarà un’occasione per godere di tutto questo all’insegna dell’arte, della poesia e della musica.


Letto 1987 volte.


1 commento

  1. Commento by Daniela — 28 Maggio 2011 @ 11:13

    Complimenti per l’incontro di ieri, 27 maggio, su Lorca e sulla pittura pistoiese. Gli interventi di Roberto Agnoletti e Bianca Stefania Fedi rivelavano un’accurata preparazione e l’esposizione è stata magistrale. Bella anche l’ambientazione: la chitarra come sottofondo e i quadri esposti, incandescenti come la poesia di Lorca.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart