Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Rosy Mauro sì, e Fini no

8 Aprile 2012

Che strana politica pratichiamo in Italia! Essa infetta tutto ciò che tocca, all’incontrario del mitologico re Mida. Ieri sul Giornale l’ex presidente del quotidiano Economist, Bill Emmot (mai stato tenero con Berlusconi, si legga qui), criticava la magistratura per essere troppo politicizzata. Oggi si legge che Di Pietro e il Terzo Polo chiedono le dimissioni della vice presidente del Senato Rosy Mauro implicata negli scandali che hanno colpito la Lega Nord in questi giorni, causando le dimissioni di Umberto Bossi.

In particolare colpisce questa parte:

“La prima richiesta di dimissioni della Mauro arriva da Giuseppe Valditara del Terzo Polo: «È inaccettabile che una carica così prestigiosa sia infangata anche solo dal sospetto di comportamenti incompatibili con il decoro e la dignità della politica », afferma spiegando che «il Terzo Polo potrebbe boicottare i lavori d’Aula presieduti da lei ». A ruota la richiesta di un passo indietro arriva da Felice Belisario dell’Idv: «La magistratura farà il suo corso ma – sottolinea – noi dobbiamo sperare che la senatrice Mauro si dimetta ».”

E subito la mente torna al caso Fini e al famigerato affaire di Montecarlo. Qui i sospetti che qualcosa non andasse per il verso giusto erano numerosi, basti ricordare tre anomalie, il prezzo notevolmente al di sotto di quello di mercato (riconosciuto anche dalla sentenza che ha archiviato il caso), i compratori nascosti dietro il paravento di due società off-shore (succedutesi l’una all’altra nel giro di poco tempo), la destinazione dell’immobile al cognato del presidente della Camera, il quale in tv aveva promesso che si sarebbe dimesso ove fosse stato provato che la casa era stata acquistata dallo stesso cognato. Vari documenti emersi provarono proprio questo, ma Gianfranco Fini è ancora al suo posto. Probabilmente il Terzo polo e l’Idv hanno rimosso la vicenda per il proprio tornaconto.

Non mi si fraintenda, non difendo affatto Rosy Mauro, la quale dovrà dimettersi ove fossero provate le accuse, anche se finissero per non avere alcun risvolto penale. Così come accadde per l’affaire Montecarlo.
Il semplice fatto che si sia abusato della fiducia dei propri iscritti, in un sistema politico sano, è più che sufficiente perché un rappresentante del popolo lasci ogni incarico pubblico.
Quando emerge, come è stato in questi ed in altri casi, che non si hanno capacità di controllo e di trasparenza nel piccolo, non si ha alcun diritto di salire ai vertici dello Stato, e se già occupiamo tali cariche, l’unica via di uscita è quella delle dimissioni.

Ergo, facciamo un elenco di questi casi e le dimissioni chiediamole per tutti coloro che vi sono stati coinvolti.

www.i-miei-libri.it


Letto 1006 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart