Libri, leggende, informazioni sulla cittĂ  di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

FUMETTI: LUCCA: COMICS & UFO

30 Ottobre 2010

di Vittorio Baccelli

LUCCA 31 OTTOBRE – Gli UFO si incontrano con i comics ancora una volta. A Lucca Comics (allora si chiamava “Salone dei comics”), alla fine degli anni ’70 nel corso di un’intervista nella quale gli si chiedeva perchĂ© non pubblicasse mai autori italiani e perchĂ© le storie di fantascienza non erano mai ambientate in Italia, Carlo Fruttero che all’epoca assieme a Lucentini era curatore di Urania, per esprimere efficacemente il concetto che la fantascienza italiana mai avrebbe avuto la possibilitĂ  di competere con quella americana e, per proclamare una sorta d’incapacitĂ  congenita da parte degli scrittori italiani ad essere buoni autori di fantascienza, dichiarò pubblicamente che un disco volante avrebbe plausibilmente potuto atterrare a New York, a Londra, a Pechino, a Mosca, ma a Lucca mai! Fu così che in risposta a quanto affermato da Fruttero scrissi il racconto “Il furto” ove un disco volante atterrava proprio a Lucca! Questo racconto fu subito pubblicato da Bruno Baccelli su “Re Kong” e su “La rivolta degli straccioni” che allora editavo. Successivamente vide la luce su “L’anima delle cose” (di Baccelli e Bocconi, Tipografica Pistoiese, Pistoia 1980) ed ebbe pure una traduzione in inglese apparsa non ricordo dove. Venti anni dopo rimaneggiai il testo che assunse il titolo di “Fortuna” e apparve su le mie “Storie di fine millennio” (ed. Prospettiva, 2000 Civitavecchia) ristampate anche dall’OLFA di Ferrara e dal “Progetto Siderurgiko” di Rionero sempre nello stesso anno, e poi trasformate in un e-book ancora scaricabile da diversi siti in rete. Inoltre Fortuna, sempre nel 2000 apparve nella “Antologia di Autori Lucchesi”, edita dalla “Cesare Viviani”e anche in “Fantastica Lucca” nel 2007 sempre edita dalla “Cesare Viviani”. Da ricordare che l’editore Perseo ha pubblicato un’antologia di autori italiani dal titolo “A Lucca mai!”a cura di Ugo Malaguti e Mario Tucci. Ma torniamo al Convegno sugli UFO che anche quest’anno, domenica 31 ottobre, si terrĂ  a Lucca in via S.Chiara 6, presso l’Auditorium “Pia Casa” proprio mentre in cittĂ  è in pieno svolgimento Lucca Comics and Game. Il Convegno Ufologico Toscano “CittĂ  di Lucca” che è giunto al ragguardevole traguardo della sua decima edizione. Il tema portante del convegno sarĂ  “UFO: Ieri, Oggi, Domani”. Anche questa volta i responsabili del gruppo SHADO (storico gruppo lucchese che ha ormai tagliato il traguardo dei 39 anni di ininterrotta attivitĂ ) Moreno Tambellini e Maurizio Rossi con gli altri collaboratori sono riusciti nonostante le innumerevoli difficoltĂ  anche di ordine economico ad invitare numerosi delegati di gruppi e associazioni italiane che relazioneranno come sempre sui piĂą interessanti temi ufologici di scottante attualitĂ . Il programma della giornata prevede: Ore 14,30 apertura e inizio relazioni con proiezioni di immagini e filmati inediti. Ore 19,30 pausa cena. La sera poi alle 21,00 la attesa conferenza serale che concluderĂ  il convegno tenuta dal dott. Roberto Pinotti presidente del Centro Ufologico Nazionale, che parlerĂ  del suo ultimo lavoro “Alieni un contatto annunciato” e degli aspetti di stretta attualitĂ  ufologica. Ci sono dunque tutte le premesse per assistere anche in questa edizione ad una seria ed esauriente carrellata di notizie informazioni e immagini che sicuramente andranno come sempre ad stimolare la curiositĂ  e la voglia di conoscenza che il pubblico lucchese e non solo, ha sempre mostrato in ogni edizione, partecipando attivamente allo svolgersi dei lavori con ingresso è libero.
Vittorio Baccelli


Letto 4300 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart