Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Gianluigi Paragone e L’ultimaparola

28 Novembre 2010

L’articolo qui riprodotto di Dino Cofrancesco mi ha fatto ricordare una nota contenuta in un mio articolo con la quale invitavo gli elettori di centrodestra a seguire il programma su Rai2 di Gianluigi Paragone, L’ultimaparola, che va in onda ogni venerd√¨. √ą un talk-show tipo Annozero e Ballar√≤, per√≤ condotto con assai meno parzialit√† da un giornalista liberale pi√Ļ vicino comunque al centrodestra e capace di intervenire ogni tanto a rettificare storture e menzogne abilmente montate dagli invitati dell’opposizione.

Questo programma va in onda ad un’ora impossibile, le 23,50 e termina intorno all’1,30. Insomma, bisogna essere nottambuli per seguirlo, ed io stesso non lo faccio sempre.

Venerd√¨ scorso ho avuto l’occasione di partecipare ad una cena che aveva come ospite d’onore il ministro Altero Matteoli. Il quale si √® mangiato, con mia sorpresa, un abbondante piatto di insalata e in silenzio ha lasciato che noi consumassimo il resto godibilissimo della cena.

Naturalmente tra un piatto e l’altro si √® parlato della situazione politica, nazionale e lucchese, visto che a Lucca ci troviamo ad avere una fotocopia di ci√≤ che √® accaduto a Roma. Una parte del Pdl si √® staccata ed ha costituito un gruppo autonomo, chiamato Forza Lucca, che, come i finiani a Roma, sta intralciando l’azione politica e amministrativa.

Ho approfittato per raccomandare al ministro di lasciar perdere le colombe e di non dare respiro ad un Fini che, come ha confermato il ministro stesso, ha come principale obiettivo quello di sostituire Berlusconi. Non potendolo fare, visto che gli elettori hanno sempre preferito con il voto Berlusconi, si è messo   a fare il controcanto. Per distruggere e non per costruire.

A causa forse dell’abbondante libagione, dimenticai per√≤ di dirgli una cosa a cui tenevo molto. Avvedutomene quando ormai la riunione conviviale era sciolta, gli ho scritto una e-mail per rimediare.

E gli ho scritto proprio della trasmissione L’ultimaparola.
In pratica gli ho domandato se non fosse possibile collocare la trasmissione ad un’ora pi√Ļ decente, in modo da rendere pi√Ļ accessibile il suo ascolto da parte almeno degli elettori di centrodestra.

Non so se sarò ascoltato, ma, a mio avviso, la trasmissione di Gianluigi Paragone meriterebbe questo passaggio.


Letto 2971 volte.
ÔĽŅ

8 Comments

  1. Commento by D'Asdia Norma — 28 Novembre 2010 @ 11:43

    Gianluigi ¬† Paragone, non √® un giornalista ¬† “meno ¬† parziale ” √® solo giornalista “tout court”. ¬†In effetti ¬†la sua trasmissione √® programmata molto tardi, ¬†chiaramente, ¬†in prima serata ¬† la RAI ¬† d√† tutte le disponibilit√† solo ai suoi amici.
    In quanto a Fini, il pompiere piromane, finirà come merita e  lo stizzoso Casini idem!  

  2. Commento by Cesare — 28 Novembre 2010 @ 19:54

    Be’, alla faccia dell’imparziale: Paragone e’ stato direttore della Padania, che a me risulta essere l’organo ufficiale della Lega Nord. Non e’ che magari a voi risulta “meno parziale”, o “giornalista tout court”, perche’ rispecchia le idee vostre? Solo un’ipotesi, eh.

  3. Commento by Bartolomeo Di Monaco — 28 Novembre 2010 @ 22:59

    Qui, Cesare,  troverai i vari incarichi rivestiti sui media da Gianluigi Paragone.
    Certo che √® pi√Ļ vicino al centrodestra. L’ho suggerito proprio per questo. Che volevi che suggerissi al centrodestra un altro Santoro o un altro Fazio? Ce ne sono tanti mai in giro di conduttori schierati sfrontatamente col centrosinistra, che uno che ha simpatie pi√Ļ per il centrodestra che per il centrosinistra, non guasta. Mica vorrai che questo monopolio continui per sempre. Un po’ di equilibrio non farebbe certo male. Con Vespa e Paragone siamo sempre due contro almeno una decina. Ce ne vorrebbero altri.

    Paragone comunque √® assai pi√Ļ equilibrato dei conduttori di sinistra. Non c’√® alcun dubbio. Anche Vespa.

  4. Commento by Cesare — 29 Novembre 2010 @ 00:12

    Bart, vedi: a me interessa solo il meccanismo psicologico e linguistico per cui, se uno e’ vicino alle mie idee politiche, allora e’ “equilibrato”, “imparziale”, “giornalista tout court”, anche se e’ stato direttore di giornali di destra e pure dell’organo ufficiale della Lega Nord. Poi, davvero, ti puo’ piacere chi ti pare, figurati che mi importa.

  5. Commento by Bartolomeo Di Monaco — 29 Novembre 2010 @ 11:35

    Comunque ho riconosciuto che √® “meno parziale”. Non sono uno sprovveduto, Cesare.

  6. Commento by alphkam — 30 Novembre 2010 @ 09:52

    Caro BDM, per riequilibrare le trasmissioni faziose dei sinistri non basta Paragone, ce
    ne vorrebbero 10 e molto pi√Ļ efficaci. Paragone stesso √® troppo intento a farsi passare da giornalista ¬†obiettivo e pertanto non √® funzionale alla destra.
    I vari Santoro e seguaci sono e si vantano di essere faziosi, mentre Vespa e Paragone sono attentissimi a non sembrare di parte, e spesso fanno il gioco della sinistra.
    pertanto, secondo me, a conduttore fazioso di sinistra  si può soltanto rispondere  
    con conduttore fazioso di destra. Ma ce ne sono?
    alphkam    

  7. Commento by Bartolomeo Di Monaco — 30 Novembre 2010 @ 11:17

    Sono d’accordo, alphkam. Per√≤ intanto non sarebbe male che L’ultimaparola passasse in prima serata. Un passo alla volta.

  8. Commento by reo — 30 Novembre 2010 @ 15:06

    Come dice Sgarbi non possiamo dare la colpa ai faziosi di sinistra se occupano la RAI ma solo a quelli di destra che non sanno fare televisione interessante. Adesso ci penser√† Sgarbi a fare una trasmissione e vediamo come va ma se Fazio/Saviano ottiene il 30% di share, record dei record per Rai3, mica sar√† una colpa! Dall’altra parte Belpietro ha provato a fare una trasmissione di attualit√† ma i risultati sono stati quelli che sono stati.

    Parliamoci chiaro la TV filogovernativa non è mai stata interessante, qualunque sia il governo perchè il telespettatore non vuole sapere cosa va bene, quello lo capisce da solo, ma quello che non va.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart