Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

La Merkel e il nuovo presidente Gauck

20 Febbraio 2012

Sembra che l’ex candidato del fronte socialdemocratico alle presidenziali tedesche del 2010, Joachim Gauck, sarà il prossimo presidente della Germania.

Il fatto non sarebbe degno di particolare notazione se non fosse che la socialdemocrazia tedesca non vede con favore la rigidità della Merkel manifestata nei confronti della crisi europea.
Il passato di questo ex pastore protestante proveniente pure lui, comela Cancelliera, dalla ex Germania dell’Est, lo fa ritenere persona assai combattiva e per niente disposta a rinunciare a difendere le proprie convinzioni. Nella ex Germania dell’Est fu uno strenuo oppositore di quella dittatura.

Mentre con l’ex presidente Wulff, finito nella polvere per lo scandalo che lo ha coinvolto,la Merkelaveva un’intesa a prova d’acciaio, si dovrebbe presumere che non altrettanto accadrà con il nuovo, disposto a seguire una linea più malleabile verso l’Europa secondo il desiderio dei socialdemocratici, che ne sono i sostenitori insieme con i Verdi, lineaperaltro ribadita non molto tempo fa dall’ex Cancelliere Gerhard Schröder.

Un eventuale e auspicabile freno alla intransigenza della Merkel potrebbe aprire la strada, finalmente, a quei mutamenti auspicati anche dall’Italia.
L’egoismo tedesco troverebbe a contrastarlo l’idea, ritrovata e recuperata, di un’Europa più unita e solidale, che è nell’interesse di tutti gli Stati membri perseguire, e soprattutto della stessa Europa, che grazie all’unità e ai comuni intenti potrebbe trasformarsi in un potenza guida, illuminata dalla sua Storia di civiltà e di progresso.
Speriamo.

www.i-miei-libri.it

Altri articoli”La cura Monti e il malessere dei partiti” di Marcello Sorgi. Qui.

“Taglio tasse, Monti accelera, aliquota Irpef minima al 20%” di Luisa Grion. Qui.

“Essere prudenti è poco saggio” di Alberto Alesina e Francesco Giavazzi. Qui.

“La democrazia normale che non verrà” di Francesco Perfetti. Qui.

“Largo al precariato. Soprattutto tra i politici”. Qui.

“Celentano, il finto guru che proprio non sa perdere” di Luigi Mascheroni. Qui.

“Voto oggi? Terremoto politico, anche per il Pd…” di Carlo Buttaroni. Qui.


Letto 985 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart