Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LIBRI IN USCITA: Giulio Nannini: “Lei non è tuo marito”,

23 Giugno 2011
Prezzo di vendita 9,00
Prezzo di copertina: 12 €
Risparmi: 3 €
Ean: 2120006168189
Racconti
1a edizione 6/2011
Formato 15×23 – Copertina Morbida – bianco e nero
116 pagine

La caratteristica e il pregio dei racconti brevi di Giulio Nannini consistono nell’immediatezza, nello scorrere tortuoso e asciutto. Possono apparire scarni, semplici, sconcertanti e volutamente criptici. Anche all’interno di una frase brevissima, incisiva fino ad essere fulminea, la psiche del lettore è spronata a viaggiare o ad arrestarsi in seguito a una specie di pugno allo stomaco. Ecco quindi che, pur nell’ambito di poche pagine, può celarsi insito o scaturire un vissuto complesso, ma coinvolgente e che porta a rileggere un racconto per scoprirne i significati più intrinseci. Il linguaggio, a volte immaginifico, è diretto, anche duro, ma senza remore né falsi pudori. Altro punto di forza è la galleria di personaggi presentati. Stupiscono per la capacità di conciliare la verosimiglianza dei loro profili alle assurdità che pensano e agli atti estremi che compiono, lasciando spiazzato il lettore per il freddo cinismo e il compiacimento che provano nel generare dolore e violenza sugli altri.

Giulio Nannini è nato a Roma nel 1976. Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Pisa, lavora come libero professionista


Letto 2055 volte.


1 commento

  1. Commento by Zaras Bughifato — 26 Giugno 2011 @ 04:12

    Ho letto i brevi racconti di questo esordiente: non sarà Manzoni, né Neruda né Pessoa ecc. Però parlo chiaro! Azz… una volta letti   tutti d’un fiato, ho ricomonciato da capo. Parlano di situazioni impossibili (?), anke perverse (?), ma quante di queste uno di noi non le ha mai – se non vissute – anke solo pensate? Qualche frase un po’ contorta x poi farti arrivare a quella lancinante, perforante in quattro parole. Cosicché alla fine sei combattutto tra il nascondere il libro ( a tua moglie o tuo marito) e il tenerlo nel cassetto del comodino per rileggerlo ogni tanto… Tipo, quel ke succede, succede, ma voglio andarci a fondo! (Ecco anke il tranello dell’autore naturale e spero inconscio dell’autore!).:idea:    E non pretendiamo confronti con quel libro ormai di catechismo di “Porci con le ali”… Buona lettura!

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart