Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LIBRI IN USCITA: Lupo Editore

2 Gennaio 2011

Ho provato a non somigliarti


14 dicembre, 2010 Lo stupore per le evidenze, la ricerca di un senso quotidiano, fugace e necessario. Là dove pulsano stagioni, un viso trattenuto, una voce dentro il caos. E poi i luoghi, vissuti e sublimati. Gli incontri, quelli reali e da venire. Le perdite, le scoperte, le illusioni. Tutto è reso con parole definite, leggere e nette insieme, attese come un ospite alla soglia. Una poesia che trova ragioni nell’uomo, nelle sue radici, nei suoi implacabili slanci. Dai fuochi giovanili alle occasioni del divenire, questo volume raccoglie poesie degli anni 1985-2010, anni di un passaggio negli intrecci della lingua, l’intima casa di Pierluigi Mele. Così ci accorgiamo di leggere i suoi versi come parte di un lucido viaggio sentimentale.  

Nanna oh, le più dolci ninna nanne

7 dicembre, 2010 Se ci soffermiamo a pensare quanto il tono, il timbro e l’altezza di una voce possano trasformare lo stato d’animo di chi ascolta, non sarà difficile cogliere il valore e la funzione delle ninne nanne.
La ninna nanna – uno dei testi popolari più arcaici e diffusi in tutte le culture – rappresenta una formula rituale di grande importanza che ha attraversato i secoli mantenendo intatte le sue caratteristiche, sopravvissute grazie alla tradizione orale.
Che sia melodia o cantilena, la ninna nanna è la magia in cui prima sono gli adulti (la mamma, il papà, i nonni…) ad accompagnare il bimbo con la carezza ritmica della voce, e poi è lui a guidarli, a suggerire tono e timbro, toccando corde segrete che inconsapevolmente rispondono. (a cura di Rossana Scrimieri)  


Letto 1311 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart