Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

LUCCA: 19 ottobre: Nicola Dal Falco alla libreria Baroni

16 Ottobre 2012

19 ottobre, ore 18, presentazione del libro di Nicola Dal Falco
Miti ladini delle Dolomiti alla libreria Baroni

L’incontro rientra nei festeggiamenti per i 200 anni della libreria Baroni. Durante la serata di parlerà di montagna anche con Andrea Gobetti, autore di Eruzione Stromboliana, edito da Elliot

Lucca – Rimaste isolate per secoli, le Dolomiti hanno conservato frammenti di un cosmogonia di origine mediterranea, in cui l’elemento femminile, impersonato dalla Grande Dea, determina l’alternarsi dei cicli naturali e umani.

Miti ladini delle Dolomiti Ey de Net e Dolasí­la, scritto da Nicola Dal Falco e arricchito dalle ricerche di Ulrike Kindl, germanista dell’Università Ca’Foscari di Venezia, propongono una nuova lettura della storia della caduta del regno di Fanes, idealmente collocato nella cinque valli ladine che si diramano come raggi dal massiccio del Sella.

Non si tratta di un regno terreno, geograficamente e storicamente rintracciabile, ma della scena di una teofania, del luogo e dei modi in cui si manifesta la presenza divina.

Fino ad ora, la versione di Karl Felix Wolff, a cui spetta il merito di aver raccolto, agli inizi del Novecento, le ultime testimonianze orali di quelle vicende, attingeva al mondo germanico, ad un medioevo di maniera, raccontato in stile favolistico.

Un libro che non c’era
 

L’assoluta novità del libro, edito in collaborazione dall’Istitut Ladin Micurà de Rü e da Palombi Editori, consiste in un doppio binario di lettura: sia seguendo il filo della narrazione che parte da una remota antenata e da un bambino ritrovato tra le rovine di Contrìn sia approfondendo il quadro antropologico delle vicende narrate attraverso le glosse ai capitoli e il saggio finale Raccontare le origini.

«Riscoprire la forza di quelle immagini – sottolinea Dal Falco – rimetterle in circolazione, serve a far vivere il mito, la cui sopravvivenza non è legata alla pura e semplice conservazione di un canone, ma alla continua interazione tra la visione che accompagna l’inizio del mondo e il suo racconto ».

«Le contìe ladine – precisa Ulrike Kindl – narrano storie vere

sull’immaginazione fantastica e storie fantastiche sul sublime concetto di verità, storie inventate su verità storiche e storie tramandate su avvenimenti leggendari. Storie del tempo prima del tempo in cui fatti umani e divini sono regolati secondo gli imperscrutabili disegni del fato ».

Miti Ladini delle Dolomiti
Ey de Net e Dolasí­la
di Nicola Dal Falco
con il saggio Raccontare le origini
e le glosse di Ulrike Kindl
foto di Markus Delago

Istitut Ladin Micurà de Rü
www.micura.it

Palombi Editori
www.palombieditori.it
Roma – 2012
pagine 264
15 euro


Letto 1191 volte.


Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart