Libri, leggende, informazioni sulla città di LuccaBenvenutoWelcome
 
Rivista d'arte Parliamone
La scampanata, il romanzo di Bartolomeo Di Monaco trasformato in testo teatrale, qui per chi volesse rappresentarlo.

Il lettore vi troverà in ordine di pubblicazione tutti gli articoli che furono pubblicati sul Blog, chiuso per le ragioni esposte negli ultimi scritti.

ARCHIVIO BLOG


Il prestigio dell’Italia cresce

19 Giugno 2010

L’azione del nostro governo non si limita ad agire nei confronti della crisi che ci attanaglia e ci avrebbe sommerso, se al timone dell’Italia ci fosse stata l’attuale opposizione. (continua…)

Cantano vittoria

18 Giugno 2010

L’azione di disturbo finiana, e non certo quella dell’opposizione completamente assente, ha fatto alzare la cresta agli antiberlusconiani. (continua…)

È il tempo dei falchi

17 Giugno 2010

Ci sono momenti in cui le mediazioni sono il sale della democrazia, e momenti in cui sono il virus che la manda in cancrena. (continua…)

Prendiamo i sondaggi di Repubblica

17 Giugno 2010

Converrete con me che se uno si mette a leggere i sondaggi commissionati da Repubblica è sicuro, se non proprio al 100%, almeno al 99,99%, che questi sono i peggiori disponibili sul mercato per il governo. (continua…)

Commenti disattivati

La manovra economica è in Commissione al Senato

16 Giugno 2010

Il decreto legge sulla manovra economica è già stato assegnato in commissione al Senato: “Assegnato alla 5 ª Commissione permanente (Bilancio) in sede referente il 1 giugno 2010. Annuncio nella seduta pom. n. 392 dell’8 giugno 2010.” (qui). E  ieri ha iniziato i suoi lavori: “L’iter della manovra si preannuncia complicato al Senato dove di fatto è partito oggi in commissione Bilancio per essere licenziato dall’Aula entro il 9 luglio. C’è spazio per modifiche, spiega il relatore del provvedimento Antonio Azzollini, «ma non per cambiare il saldo »” (qui).
Dunque che vuole Fini? Scippare al Senato l’esame del decreto legge e portarselo sottobraccio alla Camera? (continua…)

La riforma delle riforme

15 Giugno 2010

Ne parlava perfino Enrico Berlinguer ponendo alla politica la questione morale. Mai risolta, ovviamente. Né da una parte né dall’altra. (continua…)

Saviano e Falcone

14 Giugno 2010

«Ma io certe storie continuerò a raccontare. E continuerò a raccontare un’Italia che è quella dei Falcone » (qui). (continua…)

Berlusconi e il dovere di non mollare

14 Giugno 2010

Ieri su Libero Maurizio Belpietro scriveva: “E se il Cavaliere si stesse stancando? Se, non divertendosi più, pensasse al ritiro?”. (continua…)

Mettiamogli il ciuccio in bocca

13 Giugno 2010

Coloro a cui andrebbe messo il ciuccio in bocca, come ai neonati, sono i bambinoni del popolo viola, quelli che si son fatti fregare dalla belluinità dell’ex magistrato Di Pietro. (continua…)

Il giacobinismo in politica

12 Giugno 2010

Enrico Letta, esponente del Pd, riguardo al ddl sulle intercettazioni dichiara (Tg2 di ieri sera): Alla Camera sarà un Vietnam. (continua…)

Prove di colpo di Stato

11 Giugno 2010

Quello che è successo ieri non va preso sottogamba. Guai a fare come Scalfaro che quando la Lega proclamava dal parlamento di Mantova propositi secessionistici si limitava a dire: Sono dei ragazzi. (continua…)

L’opposizione e la voglia del colpo di Stato

10 Giugno 2010

Stamani al Senato da parte dell’opposizione si è passato il segno e i cittadini tutti, a qualsiasi parte politica appartengano, devono aprire gli occhi. Il fatto di stamani è il segno della deriva a cui sta portando l’antiberlusconismo. Certe menti sono offuscate, deliranti. La democrazia è calpestata da coloro che sono tanto mai inebetiti che presumono di difenderla. (continua…)

Il diritto della maggioranza a governare

10 Giugno 2010

L’opposizione può pensare tutto quello che vuole riguardo al ddl sulle intercettazioni. È un suo diritto. Ma questo diritto ha dei limiti: non può impedire alla maggioranza di governare. Impedire alla maggioranza di governare è un vulnus della democrazia. (continua…)

Troppi annacquamenti

9 Giugno 2010

Comincia a mancare il polso. Per accontentare troppi, le decisioni diventano dei pannicelli caldi.
Avanti di questo passo, se non si raddrizza il timone, quel po’ che si riuscirà a fare delle riforme, sarà il classico topolino partorito dalla montagna.   (continua…)

Il verminaio Italia

7 Giugno 2010

Non vogliatemene se mi lascerò trascinare dai ricordi e da un po’ di nostalgia.
Su tante cose l’Italia è migliorata, per esempio, la scienza, la nutrizione, la medicina, la tecnologia. Non vi è dubbio che se tornassero i vecchi, rimarrebbero stupiti e senza parole. Immaginatevi uno di loro davanti al pc, o davanti ad un cellulare. Penserebbero alla stregoneria, ad uno scherzo di Belzebù. (continua…)

Commenti disattivati

I magistrati e il profumo dei soldi

6 Giugno 2010

Un tempo succedeva ai parlamentari di votarsi all’unanimità l’aumento dello stipendio. Oggi i magistrati non vogliono essere da meno e si sono trovati tutti d’accordo, a qualsiasi corrente appartengano, per protestare contro la manovra, in cui, tra i tagli, c’è anche quello che più duole: il taglio dei soldi. (continua…)

Ragioniamo su Di Pietro

5 Giugno 2010

In questa Italia dove un ex presidente del Consiglio ed ex Capo di Stato, Carlo Azeglio Ciampi, si permette di insinuare, senza uno straccio di prova, che nel 1993 le bombe che scoppiavano qua e là per l’Italia erano innescate da Forza Italia, e quindi da Silvio Berlusconi, e si è tenuto per sé il segreto per 17 anni, senza che al tempo in cui ricopriva queste due cariche di alto rilievo facesse un fico secco (che ci voleva mai ad aprire una seria indagine?), non meraviglia che emerga anche un’ altra delle stranezze italiche, per le quali siamo famosi nel mondo. Questa volta la faccenda riguarda Antonio Di Pietro e il suo partito, l’Idv. Per la verità di essa avevo già parlato tempo fa. (continua…)

Berlusconi, cambia il motore all’Italia

4 Giugno 2010

Ormai coloro che ostacolano l’azione del governo sono ubriachi di antiberlusconismo a tal punto che non riescono più a pensare. (continua…)

Voler bene all’Italia

3 Giugno 2010

Sono venuto da… (eccetera eccetera) per manifestare il mio amore alla Repubblica. Grosso modo è questa la frase che è ricorsa sulle labbra dei partecipanti intervistati ieri dalla tv. (continua…)

Mangiano tutti

2 Giugno 2010

A meno che l’architetto Zampolini non sia un nuovo Spatuzza o un nuovo Ciancimino jr, il quadro che sta emergendo dalla sua deposizione conferma i dubbi che, immagino, già avevano molti italiani. (continua…)

Commenti disattivati

Mettiamo Fini con le spalle al muro

2 Giugno 2010

Da qualche tempo l’orologio delle decisioni ha battuto le ore. Basta dunque tergiversare. Chi voleva suggerire qualche miglioramento lo ha fatto. Coloro che invece sono bastian contrari perché non sanno fare di meglio che mettere i bastoni tra le ruote e mandare il Paese allo sfascio devono essere messi di fronte a iniziative concrete. (continua…)

Napolitano deve intervenire su Fini

1 Giugno 2010

Non solo Fini, presidente delle Camera, interviene a gamba tesa sul Pdl cercando di dettarne le linee politiche, ma ora si permette di criticare i lavori del Senato. Bene ha fatto il presidente di quel ramo del parlamento, Renato Schifani, a ricordare a Fini i suoi limiti. Costui ormai naviga a vista e tanto mai è infatuato del potere che non ragiona più. (continua…)

Ecco: il filo rosso l’abbiamo trovato

31 Maggio 2010

Mi assento qualche giorno, cerco di godermi una vacanza senza notizie sul nostro travagliato Paese, e che succede? Che quando torno a casa leggo che l’ex presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha – come si dice in Toscana – sbarellato. (continua…)

Ci mancava solo lo sciopero generale

29 Maggio 2010

Guglielmo Epifani, il segretario generale della Cgil, lo ha minacciato per il 25 giugno. Verrebbe voglia di domandargli: Di quale anno? Giacché nessuno può pensare che in un momento di crisi come quella che stiamo attraversando, qualcuno possa pensare ad uno sciopero generale. E invece è così. Il 25 giugno è proprio quello a cui si arriverà fra poche settimane. (continua…)

Ad Annozero di scena i poveri cristi

28 Maggio 2010

Finalmente i sinistri l’hanno cacciato fuori dalla gola il rospo.
Si parlava ieri sera ad Annozero del ddl sulle intercettazioni. Pier Luigi Battista, editorialista del Corriere della Sera, con molto e apprezzabile equilibrio riconosceva che in questi ultimi tempi ci siamo trovati in presenza di un eccesso da parte della stampa che non si cura e non si è affatto curata dell’altro diritto fondamentale sancito dalla Costituzione: la tutela della riservatezza garantita dall’art. 15. (continua…)

La sinistra dei profeti

27 Maggio 2010

Non so quanti punti in più la sinistra ritiene di avere nei confronti della destra. Forse non bastano le palline del pallottoliere. Troppo presuntuosa. Ma uno in più ce l’ha di sicuro: quello di poter contare su almeno due profeti. Forse, nascosti in qualche angolo, nell’ombra, chi sa quanti altri si tengono pronti, ma due si sono già mostrati a viso scoperto, gonfi di spocchia e di vanità. (continua…)

Sarò assente

24 Maggio 2010

Sarò assente nei giorni 24 – 25 – 26 – 29 – 30 maggio. Praticamente l’intera settimana. Ho già programmato gli articoli della rivista, che quindi proseguirà regolarmente.
Prego tutti di non scrivermi per non trovare al mio ritorno la casella e-mail intasata di corrispondenza. Scrivetemi a partire dal 31 maggio. Grazie. bdm

Commenti disattivati

L’intesa tra Fini, D’Alema e Bersani c’è già: sulle parolacce

24 Maggio 2010

Mettetevi il cappellino di Sherlock Holmes, assicuratevi di avere accanto a voi il dottor John Hamish Watson e con metodo deduttivo indagate sul caso del trio Fini, D’Alema e Bersani. (continua…)

L’Inter come Bartali?

23 Maggio 2010

È vero che ieri non ha vinto la nazionale italiana di calcio, ma una squadra di club. Tuttavia, chi sa che la vittoria dell’Inter non addolcisca gli animi dei nostri politicanti. (continua…)

Fini e il caso Santoro

22 Maggio 2010

Se c’è un uomo politico che dovrebbe fare un approfondito esame su ciò che rappresenta il caso Santoro, sarebbe proprio l’irrequieto presidente della Camera. Il quale non la finisce di agitarsi e di distinguersi dal governo. Sembra che una qualche logorroica disfunzione organica lo abbia travolto, ahimè, e di parlare non possa più fare a meno. (continua…)

A chi dovesse inviarmi propri libri, non ne assicuro la lettura e la recensione, anche per mancanza di tempo. Così pure vi prego di non invitarmi a convegni o presentazioni di libri. Ho problemi di sordità. Chiedo scusa.
Bart